Che l'amore è tutto, è tutto quello che sappiamo dell'amore. Emily Dickinson

Decidere con la testa e non con il cuore – Consulenza online

decidere-con-la-testa

Salve,

mi chiamo Massimo e volevo porre un quesito su una situazione che mi sta facendo star male: ho conosciuto una ragazza circa otto mesi fa per motivi di lavoro. C’è stata subito una grande intesa fra di noi e un gran feeling affettivo. Ci siamo desiderati da subito ma ci siamo posti dei freni perchè lei, dopo una breve separazione dal marito lo ha riaccolto a se, ma solo per la sua situazione e per il fatto di avere una con lui una bimba di otto anni. Per farla breve, in febbraio ci siamo messi insieme ed abbiamo cominciato a fare dei progetti di convivenza.

Purtroppo però, nonostante io abbia accettato la possibilità che lei avesse ancora dei rapporti sessuali con lui, di sicuro sporadici e accettati da lei per prender tempo, l’ho un pò disturbata, specie nei fine settimana, con le mie ansie. Lei ha sempre cercato di rassicurarmi, mai io, molto stupidamente, lo scorso venerdì le ho chiesto di ritornare amici. Poi me ne sono subito pentito, ma lei adesso prefeisce rimanere così, per paura dei miei scatti. Però continua a cercarmi, sia con gli sguardi che con le mani. Mi abbraccia spesso e soffre se non mi vede. Sono convinto che mi ama e che mi vuole sempre, ma pare mi stia mettendo alla prova. Adesso sto soffrendo e la imploro di tornare, promettendole di non fare più certe mosse. Vorrei capire se sto facendo bene a continuare a corteggiarla e se è possibile che una donna (28 anni ma con un vissuto molto complicato e senza alcun parente quì) possa stare contemporaneamente con due uomini, oppure voglia essere sicura prima di cambiare. E poi, come può lei desiderare fortemente me e accettare rapporti sessuali dal marito? Sarei grato se avessi una risposta.

Grazie e saluti.

Massimo

Gentile Massimo,

E’ possibile che questa ragazza, di soli 28 anni, ma con una figlia di 8 (e dunque messa sin da giovanissima di fronte a delle importanti responsabilità), sia combattuta fra l’amore e il raziocinio, dove l’amore la spinge verso di lei e il raziocinio verso il papà della piccola. I rapporti sessuali non li si hanno solo quando si è preda della passione: in alcuni casi possono essere un comportamento razionale per consolidare la coppia, per placare l’aggressività, per dare un segnale di disponibilità, ecc. Direi che la cosa migliore da fare è cercare di non essere pressante, perché probabilmente questa ragazza deve prendere una decisione non facile, che riguarda non solo lei, ma anche il futuro di sua figlia. Stia dunque per un po’ alla finestra e osservi bene l’evolversi degli eventi:
paradossalmente, potrebbe accadere che questa sua improvvisa neutralità rappresenti un segnale forte per la ragazza, che potrebbe accelerare la decisione di tornare con lei, per paura di perderla definitivamente. Se così però non fosse, e la ragazza decidesse di voler restare con il marito, lei farebbe bene a rispettare questa volontà, presa sicuramente con la testa e non con il cuore.
Cordialmente,

Dr. Giuliana Proietti

Immagine:
Sauermaul, PDP

Psicologa, psicoterapeuta e sessuologa, iscritta all’Ordine degli Psicologi del Lazio, n. 8407.
- Saggista e Blogger
- Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
- Conduzione seminari di sviluppo personale
- Attivita’ didattica e di formazione presso Enti ed Associazioni
- Esperienza in Psicologia del Lavoro e Selezione del Personale
- Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it

Biografia completa
Come contattarmi
Di cosa mi occupo

Facebook Twitter LinkedIn 

Potrebbero interessarti anche:

Postato in Consulenza online. Tagged with .

One Response

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Sesso e L'Amore - ELLEPI ASSOCIATI - Ancona